Acquabike


L'acquabike non è altro che lo spinning acquatico, ossia il pedalare su una bici, ma in acqua. Si cerca in questo modo di sfruttare ancora di più la resistenza dell'acqua per poter tonificare, rassodare, snellire le zone che più tendono ad accumulare tessuto adiposo, in particolar modo nel sesso femminile. L'ossessione principale di tutte le donne è quella di avere gambe snelle, glutei sodi e chiaramente eliminare le maniglie dell'amore.

Durata della lezione 50 minuti


Attraverso l'acquabike ciò è possibile, ma bisogna avere non solo una passione per la bici, ma soprattutto per l'acqua. Si tratta di un'attività fisica davvero distruttiva, è consigliabile avvicinarsi al mondo dell'acquabike quando si è già raggiunto uno stato fisico allenato. Prima quindi di salire in sella e praticare acquabike è importante aver praticato almeno precedentemente dell'attività fisica, in questo modo, pur partendo da una base di allenamento più morbida, si riuscirà in poco tempo a migliorare sempre più la propria prestazione fisica, senza rischiare di forzare troppo. L'acquabike è praticato in molte piscine italiane, basta fare una ricerca su internet per sapere se nelle vostre vicinanze vi sono corsi di questo tipo. Tutto il lavoro fisico è svolto grazie a delle bici resistenti che sono immerse nell'acqua, una volta seduti quest'ultima dovrà arrivare all'altezza della pancia. Non è quindi necessario saper nuotare per praticare acquabike, non c'è alcun rischio di annegamento, l'acqua è bassa e non arriva al collo.